II Domenica del Tempo ordinario (C) I giorni e l’ora

Domenica II del tempo ordinario Is 62,1-5; Sal 96 (95); 1 Cor 12,4-11; Gv 2,1-11 I giorni e l’ora La versione liturgica del Vangelo di questa domenica inizia con: «in quel tempo». Si tratta di una espressione non certo ignota al lessico evangelico (cf. per es. Mt 11,25; 12,1; 14,1). Essa non ha nulla da spartire con il detto latino … Continua a leggere

Battesimo del Signore (C) Gesù stava in preghiera

Battesimo del Signore Is 40,1-5.9-11; Sal 104 (103); Tt 2,11-14; 3,4-7; Lc 3,15-16. 21-22 Gesù stava in preghiera «Ed ecco tutto il popolo veniva battezzato» (Lc 3, 21); espressione enfatica, se presa alla lettera, ma qualificante se volta ad affermare una solidarietà, dentro la quale si manifestò la peculiarità di una missione: «e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava … Continua a leggere

Epifania del Signore (C) Il dono di senso

Epifania del Signore Is 60,1-6; Sal 71 (70); Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12. Il dono di senso La narrazione dell’infanzia propostaci da Matteo è guidata da due principali convinzioni: la prima è che Gesù è «figlio di Davide», la seconda è che in lui si adempiono una serie di profezie contenute nella Bibbia ebraica. La sezione nel suo complesso è costruita … Continua a leggere

Madre di Dio (C)

Maria Santissima Madre di Dio Nm 6,22-27; Sal 67 (66); Gal 4,4-7; Lc 2,16-21 Nato da donna, nato sotto la Legge Nel tempo di Natale il Prologo del quarto Vangelo campeggia come un riferimento costante. La Parola fattasi carne è venuta ad abitare tra noi (Gv 1,14). Giovanni ricorre alla parola «carne» (sarx) avendo presente il suo significato biblico stando … Continua a leggere

IV Domenica di Avvento (C) Beata colei che ha creduto

Quarta domenica di Avvento Mi 5,1-4; Sal 80 (79); Eb 10,5-10; Lc 1,39-45 Beata colei che ha creduto Maria a Nazaret riceve da Gabriele l’annuncio: lei concepirà colui che «sarà santo e chiamato Figlio dell’Altissimo». Come è possibile che ciò avvenga visto che «non conosce uomo»? L’angelo le rispose: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo … Continua a leggere

III Domenica di Avvento (C) Che cosa dobbiamo fare?

Terza domenica di Avvento Sof 3,14-18; Is 12; Fil 4,1-7; Lc 3,10-18 Che cosa dobbiamo fare? Il Vangelo della terza domenica di Avvento inizia con un interrogativo: «che cosa dobbiamo fare?». È un tipo di domanda che di solito sorge in una situazione specifica nella quale si è nell’incertezza di quale sia la strada più conveniente da seguire; in tali … Continua a leggere

II Domenica di Avvento (C) Dal deserto alla pianura

Seconda domenica di Avvento Bar 5,1-9; Sal 126 (125); Ef 1,4-6.8-11; Lc 3,1-6 Dal deserto alla pianura Luca, per presentare l’inizio della predicazione di Giovanni, parla di un tempo individuato attraverso la presenza di imperatori, governatori, tetrarchi e sommi sacerdoti (Lc 3,1-2). In tal modo egli ripropone lo spirito storiografico che aveva contraddistinto l’incipit del suo Vangelo nel quale dichiarava … Continua a leggere

Immacolata concezione della Beata Vergine Maria

Immacolata concezione della Beata Vergine Maria Gen 3,9-15.20; Sal 98 (97); Ef 1,3-6,11-12; Lc 1,26-38 Per celebrare la redenzione L’Ave Maria è divisa in due parti. La prima deriva dal vangelo di Luca («Rallegrati piena di grazia, il Signore è con te» Lc 1,28 «Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno», Lc 1,44), … Continua a leggere

I Domenica di Avvento (C) Quando il Figlio del’Uomo verrà

I Domenica di Avvento Ger 33,14-16; Sal 25 (24); 1Ts 3,12-4,23; Lc 21,25-28.34-36 Quando il Figlio dell’uomo verrà Il ciclo liturgico sinagogale termina in autunno con la festa di Simchàt Toràh («gioia della Legge»). Nel corso dell’anno, settimana dopo settimana, era stata proclamata l’intera Toràh (Pentateuco). Giunti al termine, subito si ricomincia: nello stesso giorno vengono proclamati tanto l’ultimo capitolo … Continua a leggere

Domenica XXXIV (B) Il mio regno non è di qui

Domenica XXXIV. Solennità di N.S. Gesù Cristo, re dell’universo. Dn 7,13-14; Sal 93 (92); Ap 1,5-8; Gv 18,33-37. Il mio regno non è di qui «Universo» è parola sconosciuta alla Bibbia, per dire il tutto il primo versetto della Scrittura impiega l’espressione «il cielo e la terra» (Gen 1,1; cf. Ef 1,10). Il posto privilegiato riservato in questo modo di … Continua a leggere