577 – E’ accaduto (17.07.2016)

Il pensiero della settimana, n. 577  È accaduto      «È successo». Le due parole evocano un avvenimento che non si propone come esito voluto di una scelta personale. Nessuno sigilla con questa frase le conseguenze desiderate di una propria azione o il frutto benaccetto del proprio operare. Il nudo accostamento di questi due termini evoca la parzialità del controllo … Continua a leggere

Buone ferie

IL PENSIERO DELLA SETTIMANA sospenderà le pubblicazioni  col prossimo Pensiero n. 577 che sarà pubblicato e trasmesso domani, sabato 16 luglio.  Le pubblicazioni riprenderanno sabato 3 settembre 2016  con la data di domenica 4 settembre BUONE FERIE

576 – Porsi domande (10.07.2016)

Il pensiero della settimana, n. 576.  Porsi domande      Se ci si identificasse totalmente con quanto si sta vivendo non si solleverebbero interrogativi. Tra le tante definizioni proposte per l’essere umano chiamarlo «il vivente che pone e si pone domande» va, forse, annoverata tra le più calzanti. Ciò comporta di per sé una qualche dislocazione di noi stessi rispetto … Continua a leggere

575 – Immigrati: il magistero di Joseph Roth (03.07.2016)

Il pensiero della settimana, n. 575  Immigrati: il magistero di Joseph Roth       Vi sono alcuni passaggi di un libro scritto da Joseph Roth attorno agli anni Trenta che, con qualche adattamento, possono essere trascritti come descrizione dell’oggi. In parte ciò è vero perché essi prospettano un umano/disumano che è una costante nella storia della nostra civiltà/barbarie: «Quando scoppia … Continua a leggere

574 – De arte scribendi (26.06.2016)

Il pensiero  della settimana, n. 574 De arte scribendi       In un suo uso proverbiale il termine «goccia» è un singolare che sta per un plurale orientato al conseguimento di un fine unitario: gutta cavat lapidem. Una sola goccia non scava nulla, per raggiungere lo scopo occorre una lunga e solidale collaborazione. Una moltitudine di deboli piega il forte. … Continua a leggere

573 – Il tuo povero (19.06.2016)

Il pensiero della settimana, n. 573  Il tuo povero         «I poveri infatti li avete sempre con voi ma non sempre avete me» (Gv 12,8). Così si conclude la risposta di Gesù  rivolta a Giuda che protestava contro lo spreco di nardo, di gran valore, versato da Maria sui piedi di Gesù. Nel corso dei secoli quella sentenza … Continua a leggere

572 – Un’antica proposta di parlamento europeo (12.06.2016)

Il pensiero della settimana, n. 572.  Un’antica proposta di parlamento europeo       In un momento storico in cui l’Unione europea è attraversata da una crisi di fiducia molto accentuata e in cui i sondaggi cominciano a mettere in preventivo la vittoria dei separatisti nel referendum britannico, rifugiamoci nella storia. Tra i tanti nomi citabili c’è anche quello dell’inglese William … Continua a leggere

571 – Diaconato e sacerdozio femminili (05.06.2016)

Il pensiero della settimana, n. 571  Diaconato e sacerdozio femminili       In relazione al pensiero della settimana scorsa mi è stato chiesto di chiarire il seguente passaggio: «Francesco ha suggerito la costituzione di una commissione storica che studi il caso così come si presentava nella Chiesa delle origini. La faccenda in se stessa non è molto rilevante. Di primaria … Continua a leggere

570 – La cattedra dei credenti (29.05.2016)

Il pensiero della settimana, n. 570  La cattedra dei credenti  A Milano 28 maggio «Noi siamo Chiesa» celebra il proprio ventennale con un incontro intitolato «“Dall’appello al popolo di Dio” a papa Francesco … e oltre». Su invito del coordinatore nazionale Vittorio Bellavite, ho inviato ai partecipanti questa breve riflessione. Caro Vittorio,      a te e a voi tutti  … Continua a leggere

Atti di vandalismo a Ferrara

 COMUNICATO STAMPA  L’Istituto Gramsci di Ferrara esprime la propria preoccupazione per gli atti di vandalismo che ormai per due volte sono stati inferti alla Biblioteca Ariostea: il noto incendio del portone di ingresso avvenuto qualche tempo fa e la rottura della porta a vetri dell’entrata con imbrattatura dei muri dell’atrio , fatto avvenuto il pomeriggio del 20 maggio. Assistiamo daqualche … Continua a leggere