Un nuovo libro di Piero Stefani: DALLA BIBBIA AL NABUCCO

Dalla Bibbia al Nabucco

 

DESCRIZIONE: Se, da una parte, l’Italia è la patria indiscussa del melodramma, dall’altra non si può dire caratterizzata da una vitalità biblica paragonabile a quella dei paesi nord-europei (i paesi della Riforma), proprio per la sua peculiare storia della Chiesa contraddistinta, dopo il concilio di Trento, dalla centralità dei sacramenti rispetto alla Parola.
Bibbia e melodramma tuttavia si incontrano, in un processo di secolarizzazione e contaminazione, attraverso la storia sacra piuttosto che direttamente nelle Scritture, dando frutto per esempio nella tradizione ottocentesca dell’oratorio, composizione drammatica che ruota attorno a un soggetto sacro.

 Sul filo rosso di questi incroci si snodano i quattro contributi qui raccolti: l’eredità di figure e temi biblici (l’oppresso Israele, l’esilio, la terra promessa) risplende nella rappresentazione artistica italiana e in due opere – le sole di ispirazione biblica – sempre in repertorio, il Mosè di Rossini e il Nabucco di Verdi.

COMMENTO: Il Nabucco di Verdi ha contribuito, insieme ad altre opere, come il Mosè di Rossini, a mantenere viva la memoria delle vicende ebraiche. In questa prospettiva si muovono i saggi qui raccolti, che mostrano gli intrecci tra Bibbia, cultura e melodramma in Italia.

SAGGI DI: Daniele Garrone, Giuseppe Langella, Francesca Sofia e Piero Stefani.

COLLANA: Il pellicano rosso – nuova serie n. 203 – 2014, pagg 160 – € 11,00

                                                   

 

Un nuovo libro di Piero Stefani: DALLA BIBBIA AL NABUCCOultima modifica: 2014-12-11T15:14:46+01:00da piero-stefani
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *