PIERO STEFANI, Fede nella Chiesa? – Morcelliana 2011

libro piero.jpgCome si declina il credere del singolo all’interno dell’istituzione Chiesa? Si cerca qui di rispondere seguendo due binari: da una parte interrogando i fondamenti stessi del cristianesimo, dunque formulando la domanda come problema teologico; dall’altra osservando la pratica di vita del cristiano nella Chiesa di oggi, con richiami all’attualità del Vangelo. Il nocciolo teologico riconduce al paradosso di Karl Barth – per cui Dio è il Totalmente Altro cui solo si può credere – e pone il serio dilemma della dialettica fra religione e fede, nel senso non solo della contrapposizione ma della complementarietà: come pensare infatti una scelta di fede senza constatare l’anteriorità della religione? Una radice dialettica del cristianesimo che si traduce anche nell’antinomia fra il nostro appartenere a una Tradizione, che come tale si irrigidisce nell’ordine di una comunità religiosa, e il nostro viverla come appello. Nelle diverse sfaccettature, le riflessioni qui compiute convergono sulla categoria che fa del cristianesimo una religione unica: la libertà. Una sfida teorica, che è anche un monito all’agire: Ecclesia semper reformanda est.

PIERO STEFANI, Fede nella Chiesa? – Morcelliana 2011ultima modifica: 2011-12-09T16:49:00+01:00da piero-stefani
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *